Connect
To Top

Accadde 55 anni fa, in un paesino sperduto della Calabria

L’irresistibile e sublime azione dello Spirito Santo nel cuore di un sedicenne infelice

di Salvatore Loria

PETILIA POLICASTRO – La sera del 2 marzo 1965, in questo remoto paese della Calabria, nella Chiesa Pentecostale, un semplice ed umile locale di culto, il sottoscritto fece l’esperienza che gli avrebbe cambiato per sempre la vita. 
Al termine della riunione, dopo avere ascoltato un sermone sulla preghiera di Salomone, mentre erano inginocchiati per l’orazione conclusiva, due credenti (uno di questi il sottoscritto) furono potentemente immersi nello Spirito Santo secondo Atti 2, cioè senza alcun intervento umano e senza alcuna autosuggestione. Si trattò di un’iniziativa presa direttamente ed esclusivamente dal Cielo. Una vera sorpresa per tutti. Tre ore in ginocchio, poi durante il viaggio di ritorno (più di un’ora) ed ancora dopo, fino alle 04:00 del mattino a parlare con Dio con il linguaggio da Lui fornito in un’atmosfera semplicemente celestiale e con una gioia incontenibile. Era l’inizio di un incendio spirituale che si sarebbe esteso ad almeno 6 comunità. Vite letteralmente trasformate dallo Spirito Santo. Menti e cuori rinnovati. Conversioni genuine. Riunioni di preghiera in casa nella città di Crotone frequentate da uomini, donne, studenti e lavoratori tutti assetati dell’Acqua Viva di cui aveva parlato il Maestro di Nazareth. Un incredibile senso di purezza, un odio per il peccato ed una profonda passione di seminare la Parola di Dio.

Cinquantacinque anni dopo, nonostante le tempeste e le prove a volte di là di ogni capacità di sopportazione, il fuoco brucia ancora e gli occhi sono sempre fissati sul Grande Amico degli esseri umani: Gesù Cristo, Salvatore, Guaritore, Trasformatore. “Chi ha il Figliuolo di Dio ha la vita!” Un’opera cominciata da Lui e continuata da Lui.

Non ci sono parole che possano esprimere la gratitudine e la gioia per essere stato oggetto di una sì stupenda grazia! “Cristo Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori, dei quali io ero il primo…” (le parole virgolettate sono attribuite a Saulo di Tarso, persecutore trasformato in Paolo apostolo).

All’irresistibile e sublime azione dello Spirito Santo nel cuore del sedicenne studente infelice seguì pure l’onore della chiamata al ministero cristiano. Il primo campo di missione la propria classe, la seconda dell’Istituto Magistrale di Crotone. 
Dio d’immensa misericordia, grazie per il grande dono della Salvezza in Cristo Gesù e per il meraviglioso dono dello Spirito Santo. Il Vento soffia ancora!!!

Salvatore Loria

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Storie di vita

Privacy Policy

Copyright © 2020 Comunicazioni Cristiane