Connect
To Top

“War-room”: si prega per il Giappone

Uno dei Paesi più tecnologicamente avanzati, ma forse anche uno dei Paesi più disperati.

War-room – stanza della guerra del 18 novembre 2020

Focus Paese: Giappone – Uno dei Paesi più tecnologicamente avanzati, ma forse anche uno dei Paesi più disperati, il Giappone ha un alto tasso di suicidio: ogni anno 30mila persone si tolgono la vita.  

Curiosità: La maggior parte delle coppie giapponesi, in genere il 60-70%, si sposa in cerimonie cristiane. Questo rende i matrimoni cristiani l’aspetto più influente del cristianesimo nel Giappone contemporaneo 

PUNTI per la  PREGHIERA- Pregate perché il Vangelo metta radici nella cultura giapponese e non sia più percepito come una religione occidentale.

– Pregate per i giovani alla deriva, oberati di lavoro e ansiosi di trovare la libertà in Cristo. – Pregate per l’unità dello Spirito di Dio che abbatte le barriere che dividono le 120 diverse denominazioni. 

SOMMARIO

Il Giappone fonde in modo unico le ricche tradizioni di un’antica civiltà con una cultura incredibilmente moderna e tecnologicamente avanzata. I grattacieli si mescolano con gli antichi templi per formare un paesaggio e una cultura affascinante che continua ad affascinare i visitatori di tutto il mondo. Il Giappone è da decenni leader nella tecnologia e nella produzione di beni di consumo, in particolare elettronica e automobili. Nel XIX secolo, dopo secoli di feudalesimo, hanno abbracciato una monarchia costituzionale in stile occidentale. Dopo la seconda guerra mondiale, il paese ha rifiutato il militarismo, il totalitarismo e l’adorazione dell’imperatore a favore del pacifismo e della democrazia. 

Il Giappone ha raggiunto una crescita notevole dopo la devastazione della seconda guerra mondiale, diventando la terza economia più grande del mondo. Le recenti recessioni hanno colpito duramente  e sono state attuate riforme per rilanciare l’economia. Mentre la costituzione vieta alle forze armate di impegnarsi in conflitti al di fuori dei suoi confini, le controversie in corso con la Cina, le crescenti capacità missilistiche della Corea del Nord, l’ascesa del terrorismo internazionale e il desiderio di contribuire alle iniziative internazionali di mantenimento della pace hanno stimolato l’espansione militare. Il Giappone vanta una delle più alte aspettative di vita. Ma con un alto valore sul posto di lavoro, meno persone che si sposano e una crescente accettazione dell’aborto e dei contraccettivi, il Giappone ha oggi uno dei tassi di natalità più bassi al mondo, e un quarto dei giapponesi ha più di 65 anni. Se il tasso di fertilità del Giappone non aumenta di quasi il doppio, la popolazione continuerà a diminuire. Violenza e criminalità sono in aumento. Il suicidio sfrenato (30.000 all’anno), la prostituzione adolescenziale, gli alti tassi di divorzio e le crescenti ansie sociali rivelano una diffusa disperazione e disperazione, esasperata dalla morsa del materialismo. 

La maggior parte dei giapponesi non si considera religiosa, eppure la sua identità culturale e il modo in cui vive la sua vita è profondamente spirituale. La maggior parte si identifica con il buddismo (69%), ma la persona media pratica un mix di credenze buddiste, scintoiste, taoiste, confuciane, atee e persino cristiane. Solo circa l’1% si definisce cristiano e circa lo 0,3% è evangelico. Un’enorme quantità di 120 milioni di persone sta ancora aspettando di ascoltare il Vangelo, il che lo rende uno dei più grandi gruppi di persone non raggiunte al mondo. Il cristianesimo è spesso visto come straniero  ed è necessaria un’autentica espressione giapponese della fede. I disastri naturali, il declino economico, l’invecchiamento della società e i sentimenti di isolamento sociale hanno provocato una ricerca spirituale e un’apertura al Vangelo. Ma solo un intervento di Dio porterà una svolta spirituale. Fonte: Prayercast.com

Scarica tutto il documento informativo sulla serata di preghiera

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Attualità

Privacy Policy

Copyright © 2020 Comunicazioni Cristiane