Connect
To Top

COVID-19: Lettera delle Chiese di Cristo in Italia sulla questione dei vaccini.

“Noi siamo assolutamente convinti della validità del vaccino e della sua bontà in questa situazione. Sappiamo che la scienza può essere fallibile, ma siamo fiduciosi nella riuscita di esso.
Chi ha sospetti sui vaccini deve sapere che: I vaccini autorizzati in Italia NON SONO SPERIMENTALI!

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Qualche riflessione sul virus, la pandemia e cosa dovrebbero fare i cristiani

A tutte le sorelle e fratelli in Cristo.

Carissimi,

vi scriviamo questa lettera perché, dopo esserci consultati, abbiamo compreso che, da parte nostra in quanto abbiamo a cuore il Corpo di Cristo e la sua cura, ci sembrava doveroso esprimere il nostro parere, basato sulla Scrittura, su quanto sta accadendo in questo periodo di pandemia globale.

La pandemia ha colpito duramente la nostra Nazione ed il mondo intero ed ancora oggi molti stanno soffrendo per quello che sarà probabilmente ricordato come uno degli eventi più tragici di questo ventunesimo secolo. Coloro che tra noi sono stati o lavorano in ospedale hanno visto cosa significa tutto ciò e come sia stato difficile per il potere politico prendere delle decisioni e ancora oggi fare delle scelte difficili di fronte all’opinione pubblica.

La Scienza però ci ha dato la possibilità di avere una “svolta” grazie alla produzione di vaccini contro il Coronavirus Sars-CoV-2, responsabile della malattia Covid-19 che non solo proteggono il singolo individuo vaccinato dalla malattia ma che se inoculati alla maggior parte della popolazione, attenuano significativamente la portata epidemica e danno la speranza di uscire da questa situazione.

I dati attuali dicono che il 99% di pazienti ricoverati in terapia intensiva sono pazienti non vaccinati o che non hanno completato il ciclo vaccinale, che i vaccinati trasmettono molto meno la malattia per una carica virale inferiore e anche se si dimostrano positivi al virus, guariscono in pochi giorni e senza complicanze. La malattia prodotta dal virus non solo può essere letale ma lascia complicanze e strascichi molto invalidanti, chiamati “Long covid syndrome”, con stanchezza cronica, problemi respiratori, confusione mentale e stato infiammatorio persistente.

Vogliamo qui ricordare, infatti, che tutti i credenti vivono in speranza e che devono perciò auspicare sempre il bene per sé stessi e per la società in cui vivono.

Sappiamo che nel nostro mondo serpeggiano molti dubbi sulla campagna vaccinale che, riteniamo derivino da una serie di letture sbagliate della Scrittura che si sono diffuse e da un “cattivo” costume su come gestire le informazioni che è tipico di questo scorcio di XXI secolo. In breve i motivi per cui si è diffuso questo scetticismo, a nostro parere, sono essenzialmente questi:

More in Cristianesimo

Privacy Policy

Copyright © 2020 Comunicazioni Cristiane